L'Inter avrebbe cominciato a muoversi sul mercato in vista delle prossime sessioni. L'amministratore delegato della società nerazzurra, Giuseppe Marotta, ha confermato come il club sia stato messo in sicurezza anche grazie ai sacrifici di questa estate, con le cessioni pesanti di Romelu Lukaku al Chelsea e Achraf Hakimi al Paris Saint Germain per una cifra complessiva vicina ai 200 milioni di euro. Ciò permetterà al club di ragionare con maggiore serenità anche per rinforzare la squadra a disposizione di Simone Inzaghi. Una delle priorità sarà rinforzare le fasce visto che Ivan Perisic è in scadenza di contratto e Matteo Darmian potrebbe anche essere arretrato nei tre di difesa, come alternativa a Skriniar, De Vrij e Bastoni.

Per questo motivo il club meneghino avrebbe messo gli occhi su Timothy Castagne.

Inter su Castagne

L'Inter è in cerca di rinforzi sulle fasce in vista delle prossime sessioni di Calciomercato. Difficile pensare ad un intervento in quel reparto a gennaio, quando si proverà a regalare a Simone Inzaghi un innesto in mezzo al campo e uno in attacco. Probabile, però, che ciò avvenga la prossima estate e, stando a quanto riportato dal quotidiano belga, Le Dernier Heure, i nerazzurri avrebbero messo nel mirino Timothy Castagne.

Il club meneghino conosce bene il giocatore, che ha già militato in Italia, con la maglia dell'Atalanta dal 2017 al 2020, prima di essere ceduto al Leicester per 20 milioni di euro.

L'esterno belga sta trovando discreto spazio, avendo raccolto cinque presenze in Premier League e due in Europa League, ma potrebbe chiedere la cessione qualora i Foxes non dovessero ottenere un piazzamento europeo e i risultati non sono stati dei migliori in questa prima parte della stagione. Da battere, comunque, c'è la concorrenza di un altro top club italiano, la Juventus, in cerca di un rinforzo sulle fasce visto che De Sciglio e Luca Pellegrini non convincono.

La richiesta del Leicester

Il Leicester non lascerà andare tanto facilmente Timothy Castagne, anche forte di un contratto fino a giugno 2025. La valutazione dell'esterno belga si aggira intorno ai 25 milioni di euro e sarebbe perfetto come quinto sia a destra che a sinistra all'Inter, dato che ha già dimostrato di saper giocare indistintamente su entrambe le fasce.

Il classe 1995, però, può giocare anche in una difesa a quattro, come succede proprio con il club inglese. I nerazzurri potrebbero provare a mettere sul piatto una contropartita tecnica per abbassare l'esborso economico e un nome potrebbe essere Alexis Sanchez, che vuole giocare con maggiore continuità rispetto a quanto succede a Milano e valutato tra i 5 e i 10 milioni di euro. La Juventus, invece, potrebbe mettere sul piatto Weston McKennie, anche lui ai margini della rosa di Massimiliano Allegri.