Al momento la Serie B è composta da 20 squadre con 3 promozioni (le prime due in classifica, più la vincente dei play off) e 4 retrocessioni (le ultime tre in classifica, più la perdente dai play out). Questa organizzazione però potrebbe cambiare a breve. L'assemblea di tutti i club di Serie B, svolta in videoconferenza con i rappresentanti delle varie società, ha sancito un passo avanti molto importante verso un cambio epocale.

L'idea è quella di dimezzare le retrocessioni, da 4 a 2, l'obiettivo é quello di rendere più stabile il sistema calcistico italiano, a partire dalla cadetteria.

Con la stabilizzazione, si spera, avranno più spazio anche i giovani. É quello che si augura il Presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani che ha affermato chiaramente: "nell'ultima assemblea di Serie B abbiamo accolto all'unanimità la riforma della Federazione Italiana Giuoco Calcio che punta a consolidare l'organico del campionato cadetto, lasciando a tre le promozioni e dimezzando le retrocessioni. Con meno ansia dovuta al rischio retrocessione, si darà probabilmente più spazio ai giovani".

Gravina: 'Tra qualche anno ci saranno 2 serie B'

Il Presidente Gabriele Gravina ha spiegato che bisogna limitare le retrocessioni perché i dati sono allarmanti e due squadre su tre dopo la retrocessione dalla Serie B alla Serie C, falliscono nel giro di 2 anni.

Queste le sue parole: "L'idea é quella di raffreddare il sistema con due fasce intermedie per poi giungere a un campionato di Serie A, due di Serie B e una "D Elite" che si fonda con la Serie C e crea un'ampia fascia di semiprofessionismo".

La Serie B scende in campo per l'infrasettimanale

Il Pisa capolista andrà a giocare, durante il turno infrasettimanale, sul campo della Cremonese.

Per la sfida si attende il pubblico delle grandi occasioni, con i tifosi del Pisa che hanno comprato circa 800 tagliandi poche ore dopo l'avvio della prevendita. Un match che si presenta molto interessante non soltanto per la folta presenza sugli spalti, ma anche perché sia i lombardi che i toscani rappresentano due tra le squadre più in forma di questa prima parte di campionato di Serie B.

La Cremonese ha però perso l'ultimo match (il derby contro il Brescia) e quindi, a maggior ragione, cerca un pronto riscatto.

L'altra sfida molto interessante del turno infrasettimanale in Serie B, è sicuramente Brescia-Lecce, dove si affrontano la seconda in classifica contro la terza. Per il Lecce si cerca una prova sicuramente di livello superiore dal punto di vista qualitativo, rispetto a quella contro il Perugia, conclusa con uno scialbo 0-0. Il tridente provato da mister Baroni e composto da Olivieri, Listovski e dallo spagnolo Rodriguez ha sicuramente deluso le aspettative.

Ad aprire il turno di Serie B sarà stasera il match tra Cosenza e Ternana. Nell'ultima gara, i calabresi hanno perso a Benevento mentre la Ternana ha inflitto un sonoro 5-0 al Vicenza che sarà impegnato, sempre stasera, nell'impegnativa sfida contro il Monza.

A Vicenza i tifosi non sono contenti di questo avvio di campionato che vede i biancorossi penultimi a quota 3 punti, seguiti solo dal Pordenone a quota 2 punti in classifica.

Domani occhi puntati anche su Crotone-Benevento, due retrocesse che però hanno iniziato il campionato in modo opposto: i sanniti sono terzi in classifica a 16 punti, mentre i calabresi sono a soli 7 punti conquistati, in piena zona retrocessione. La sorpresa Reggina (anch'essa terza a 16 punti) andrà a giocare in casa del Perugia cercando di conquistare punti importanti. A Cittadella, invece, andrà di scena il Parma di mister Stroppa, anch'esso alla ricerca di una svolta dopo un deludente avvio di stagione.