Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, non hanno perso occasione, in questo primo giorno dell'anno scolastico 2015/6, di sottolineare l'immenso sforzo compiuto dal governo sia per quanto riguarda le nuove risorse che verranno messe a disposizione della Scuola, sia per il piano assunzionale indetto dal Miur.

Il Movimento Cinque Stelle, attraverso una nota pubblicata sul sito di Beppe Grillo, ha contrattaccato le parole pronunciate quest'oggi dagli esponenti del governo parlando esplicitamente di 'numeri taroccati', quelli fatti girare dal ministro Giannini.

Scuola, assunzioni Miur anno scolastico 2015/6: circa mille i 'nuovi' posti

In primis, il capitolo assunzioni: lo scorso anno, proprio di questi tempi, il premier presentava il famoso volumetto 'La Buona Scuola' promettendo l'assunzione di almeno 100.000 docenti o più. A conti fatti, i nuovi contratti a tempo indeterminato si riducono a poco più di un migliaio. Il perchè viene presto spiegato: se consideriamo che le assunzioni previste dal turnover erano 36.627 e che, complessivamente, le fasi 0, A e B hanno permesso l'immissione in ruolo di circa 37.500 insegnanti (29.000 dalle prime due fasi, 8.500 in quest'ultima fase B), ecco che le tanto pubblicizzate assunzioni, in realtà, non ci sono state.

News assunzioni scuola, M5S: la 'supplentite' resta come 100.000 docenti restano a casa

Ma allora perchè continuare ad insistere con le ormai celeberrime centomila assunzioni quando, in realtà, non è vero? La cosa ancora più grave è rappresentata dal fatto che non sono stati resi pubblici i dati relativi alle assunzioni ed è ancora un mistero la procedura di assegnazione delle cattedre messa in atto dall'algoritmo predisposto dal Ministero dell'Istruzione: a proposito della mancanza di trasparenza, il Movimento Cinque Stelle ha provveduto a presentare un'interrogazione parlamentare.

In definitiva, l'anno scolastico 2015/6 ricomincia esattamente (o quasi) da dove era finito quello precedente: con la 'supplentite' che la farà ancora da padrona e con 100mila docenti precari, indispensabili per il buon funzionamento della scuola, lasciati inspiegabilmente a casa.

M5S contro Buona Scuola Renzi-Giannini: appuntamento a Torino, ospite Ferdinando Imposimato

A questo proposito, l'Onorevole Silvia Chimienti del Movimento Cinque Stelle dà appuntamento al MoVifest 2015 di Torino, in programma sabato e domenica prossima, 19 e 20 settembre, presso il Parco Dora: in particolar modo, domenica alle 15,30 è in programma proprio l'intervento della deputata 'grillina' che avrà come ospite il Presidente Onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione, Ferdinando Imposimato. Verrà sviluppato il tema: 'La costituzione difende la scuola. Ricorso alla consulta e referendum'.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!