Ultimi giorni per la presentazione delle domande Inps per l'indennità di 1.000 euro, il bonus introdotto dal governo per riconoscere i ristori ai lavoratori "atipici", stagionali, precari, autonomi e del turismo e spettacolo. Si tratta, nello specifico, di tre indennità di 1.000 euro ciascuna, previste per i mesi di agosto, ottobre e novembre a favore dei lavoratori stagionali o con contratti di lavoro a tempo determinato o in somministrazione appartenenti al settore del turismo e degli stabilimenti termali, ma anche agli stagionali impiegati nei settori diversi dal turismo e stabilimenti termali, agli intermittenti, ai lavoratori autonomi occasionali senza partita Iva ma iscritti alla gestione separata Inps, agli addetti alle vendite a domicilio e ai lavoratori operanti nel mondo dello spettacolo.

Per tutte queste categorie lavorative sono previste tre scadenze dal 15 al 18 dicembre per ricevere l'indennità di 1.000 a meno che la stessa domanda non sia stata già presentata precedentemente, in ottemperanza a quanto disposto dal decreto di agosto scorso.

Chi deve presentare domanda Inps per bonus 1.000 euro e chi li avrà accreditati sul conto corrente senza domanda

Come precisato anche nel messaggio Inps numero 4.589 del 4 dicembre 2020, norme e scadenze per la presentazione della domanda del bonus 1.000 euro sono articolate e anche i requisiti di accesso all'indennità comportano un'attenta valutazione. La regola generale è quella secondo la quale chi ha già riscosso l'indennità secondo quanto disciplinato dall'articolo 9 del decreto di agosto (decreto legge numero 104 del 2020) non dovrà presentare una nuova domanda all'Inps per i bonus in pagamento riferiti ai mesi di ottobre e di novembre.

L'indennità di 1.000 euro verrà accreditata direttamente sul conto corrente già comunicato per il bonus estivo. I nuovi beneficiari del pagamento dell'indennità di 1.000 euro invece dovranno seguire le indicazioni riportate secondo un doppio binario, quello dei requisiti da dimostrare, più stringenti per i decreti "Ristori 1" e "Ristori quater", e quello della presentazione della domanda, scegliendo una delle due modalità previste.

Scadenze bonus 1.000 euro al 15 e 18 dicembre 2020 riferite a indennità agosto, ottobre e novembre

Pertanto, è necessario come prima avvertenza verificare la scadenza della presentazione della domanda Inps per il bonus 1.000 euro. Infatti:

  • fino al 15 dicembre 2020 è possibile inviare domanda relativa al bonus previsto dall'articolo 9 del decreto di agosto (decreto legge numero 104 del 2020);
  • entro il 18 dicembre, invece, potrà essere presentata domanda all'Inps per l'indennità di 1.000 euro relativa all'articolo 9 del primo decreto Ristori, corrispondente al bonus del mese di ottobre. Inizialmente la scadenza era fissata al 30 novembre, poi la circolare Inps numero 137 del 2020 ha posticipato il termine per l'istanza;
  • resta fissata ad oggi la scadenza del 15 dicembre, ma potrebbe esserci una proroga dato il ritardo nella regolamentazione, della presentazione delle domande per l'indennità prevista dal decreto Ristori quater per il mese di novembre.

Bonus Inps 1.000 euro, la scadenza del 15 dicembre per l'indennità di novembre

La circolare Inps numero 13 del 26 novembre 2020 chiarisce anche le modalità di presentazione delle domande per il bonus 1.000 euro relativo alla mensilità di ottobre.

Le istanze dovranno essere presentate in via esclusiva solo telematicamente o, in alternativa, chiamando al contact center dell'Inps. Si presume che le stesse modalità di presentazione delle domande verrà adottata anche per la richiesta del bonus relativo al mese di novembre, con scadenza al 15 dicembre 2020.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!