In questi giorni il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha pronunciato il discorso sullo stato dell’Unione. Nella sua lunga arringa, ha ampiamente sottolineato i meriti della sua amministrazione e ha lodato 'i miglioramenti e i progressi dell’economia americana' con la sua guida. Nel corso del suo intervento, ha ufficialmente dichiarato che 'non c'è mai stato momento migliore per poter vivere il sogno americano'. Il tutto è durato almeno 80 minuti, nei quali il miliardario diventato presidente ha parlato di fronte ad entrambe le Camere.

Nel complesso, Trump ha pienamente rivendicato i successi del suo esecutivo e ha indicato le direzioni politiche da intraprendere nel futuro. In particolare, ha affermato che il carcere di Guantanamo rimarrà aperto e il muro al confine con il Messico verrà costruito. Tuttavia, ha dimostrato la possibilità di poter discutere e trattare con i Democratici, in particolare in materia di controllo dell’immigrazione.

I meriti in materia fiscale e di lotta al terrorismo

Il discorso di Donald Trump è stato tenuto non solo davanti a senatori e deputati, ma anche alla moglie Melania e numerosi ospiti di grande rilievo internazionale. Il presidente ha cercato di difendere in ogni modo le sue manovre di stampo economico e finanziario.

In particolare, ha lodato il suo taglio della pressione fiscale di ben 1,5 trilioni di dollari. Successivamente, ha ammesso di aver avuto molti meriti nella creazione di ben 2,4 milioni di posti di lavoro nel corso dell’ultimo anno. Successivamente, l’intervento ha cambiato direzione spostandosi dall’economia allo spinoso tema del terrorismo.

In questo caso, Trump ha pienamente lodato l’operato delle forze armate americane, dato che quasi il 100% del territorio controllato dall’Isis tra Iraq e Siria è stato liberato dalla coalizione anti-terrorismo a guida USA (a maggioranza curda, ndr).

L'appello all'unità nazionale ed al dialogo con l'opposizione

Donald Trump ha anche ribadito l’importanza di garantire l’unità della nazione e di porre fine alle numerose divisioni interne.

In merito a ciò, ha ufficialmente dichiarato che è necessario mettere da parte tutte le differenze politche ed ideologiche con lo scopo di trovare delle posizioni comuni per poter migliorare il Paese. Dopo questo passo, ha anche sottolineato la possibilità di poter dialogare con l’opposizione specialmente per quanto riguarda la questione dei cosiddetti “dreamers” in materia d’immigrazione. Infatti, secondo lui è importante proteggere tutti i cittadini residenti sul suolo nazionale, senza considerare differenze di razza, colore e religione. Successivamente, ha lasciato intendere che verrà riconosciuto uno “status legale” agli immigrati giunti negli Usa da irregolari quando erano bambini, ma allo stesso tempo verranno sbloccati i finanziamenti per la costruzione del muro al confine con il Messico.

Infine, secondo le ultime indiscrezioni, verranno modificate alcune leggi in materia d’immigrazione per favorire l’ingresso di migranti dal profilo professionale altamente elevato e qualificato.

Segui la nostra pagina Facebook!