Marco Travaglio, da sempre, è uno dei critici più accesi di Silvio Berlusconi. Maria Stella Gelmini, invece, è un delle più fedeli sostenitrici e collega di partito del Cavaliere. Si tratta, dunque, di due protagonisti che, nell'economia di uno stesso dibattito, sono destinati a scontrarsi. E, quanto avvenuto nell'ambito della loro partecipazione a "Otto e mezzo" su La 7, non fa eccezione.

Il tema del botta e risposta è il "reddito di cittadinanza", voluto dal Movimento Cinque Stelle e avallato dalla Lega.

Un'inutile misura assistenzialista per Forza Italia e la politica forzista, una misura che, in realtà, in passato avrebbe voluto Berlusconi secondo il giornalista. Sulla base di queste posizioni il dibattito si è fatto acceso.

Maria Stella Gelmini critica la Lega

Maria Stella Gelmini, prima di entrare nel dettaglio, si concede una digressione ad ampio raggio su quella che è la politica dell'attuale Governo.

Colpisce in particolare la posizione dalla Lega che, secondo l'esponente di Forza Italia avrebbe, in pratica, rinunciato a quello che era il programma elettorale del centrodestra scegliendo di appoggiare quello del grillini.

L'ex ministra ha affermato che l'Italia avrebbe bisogno di lavoro e esortato Salvini a rileggersi il programma dove il primo punto era la Flat Tax e non il reddito di cittadinanza, con tanto di invito a tornare al nord dove ci sono imprese che sarebbero sorprese della sua rinuncia ai punti promessi in la campagna elettorale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Pd

"Il reddito di cittadinanza - tuona - consente a qualcuno di stare sul divano e prendere soldi, perché i centri per l'impiego non sono esattamente il festival del lavoro".

Travaglio risponde con sarcasmo a Maria Stella Gelmini

Si tratta di un'uscita che ha suscitato una certa ilarità in Marco Travaglio che scoppia in una rumorosa risata e interviene: 'Ma lo chiedeva Berlusconi. Un anno fa, a dicembre 2017, ha detto di condividere con i Cinque Stelle il programma sul reddito di cittadinanza.

C'è anche il video, se lo vada a vedere".

"Con il passare dell'età confonde Di Maio con Berlusconi" è stata la replica sarcastica di Maria Stella Gelmini a cui Travaglio ha ribattuto: 'E' andato a Porta a Porta in campagna elettorale, se lo vada a rivedere. Lo chiamava di dignità e voleva dare 1000 euro al mese". Continua, dunque, a tenere banco la questione "reddito di cittadinanza" che a partire dal 2019 dovrebbe diventare una misura a disposizione degli italiani.

Finanziaria permettendo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto