Stando all’ultima rilevazione sondaggistica effettuata dall’istituto di ricerca EMG, eccetto il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia (tra i partiti principali), tutti gli altri movimenti politici, presenti in Parlamento, avrebbero guadagnato terreno (dal centrosinistra al centrodestra). Sinteticamente, secondo l’istituto Emg, avrebbero aumentato i propri suffragi elettorali la Lega, Forza Italia, il Partito Democratico e anche +Europa di Emma Bonino.

Pubblicità
Pubblicità

Precisiamo che il seguente sondaggio è stato realizzato mediante un panel telematico su un campione rappresentativo e probabilistico di 1500 soggetti, distribuiti su tutto il territorio nazionale.

Entriamo nel dettaglio della questione, esaminando partito per partito, il consenso nazionale di cui sarebbero accreditati, stando a questa rilevazione statistica aggiornata al 31 gennaio 2019. Confronteremo il dato elettorale del 24 gennaio scorso, sondato dal medesimo istituto di ricerca, con questo sondaggio elettorale, risalente all’ultima giornata Politica del mese scorso.

Pubblicità

Per Emg, il M5S sarebbe al 25,8% (-0,7%), mentre la Lega al 30,3% (+0,2%)

Partiamo dal Movimento 5 Stelle. Secondo Emg, il progetto politico ideato da Beppe Grillo si attesterebbe intorno al 25,8% delle preferenze, in calo rispetto a una settimana fa dello 0,7% dei consensi. La Lega invece sarebbe in crescita, guadagnando un +0,2% rispetto a 7 giorni fa e portandosi al 30,3% dei suffragi nazionali.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Elezioni Politiche

Forza Italia, il movimento liberale e liberista fondato da Silvio Berlusconi, sarebbe accreditato del 9,2%, guadagnando in una settimana lo 0,3% dei voti nazionali. Il partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, invece sarebbe in flessione, perdendo in sette giorni lo 0,2% dei consensi elettorali.

Il PD al 18,2% (+0,3%), mentre +Europa al 3% (+0,4%)

Per quanto concerne il centrosinistra, secondo l’istituto Emg, avrebbero accresciuto i propri voti tanto il Partito Democratico, attualmente in fase congressuale, quanto Più Europa della deputata radicale Emma Bonino.

Il primo, ossia il Pd, si sarebbe portato intorno al 18,2% dei consensi nazionali, guadagnando in una settimana lo 0,3% dei voti elettorali. Mentre Più Europa (coi Radicali che sono confluiti al suo interno) avrebbe raggiunto il 3% (+0,4%), posizionandosi elettoralmente intorno alla soglia di sbarramento (corrispondente appunto al 3%). Potere al Popolo sarebbe calato dello 0,2%, portandosi all’1,9% dei consensi nazionali, mentre tutti gli altri partiti di centrosinistra, sommati insieme, sarebbero accreditati del 4,3% dei suffragi nazionali (+0,2% rispetto al dato Emg del 24 gennaio 2019).

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto