Matteo Salvini è, senza dubbio, il protagonista della scena politica italiana a cavallo tra il 2018 ed il 2019. Ha preso un partito al 4% e, di fatto, l'ha portato ad essere secondo i sondaggi la prima forza dello scenario italiano. A tanto consenso, però, corrisponde anche tanto astio da parte di chi non condivide le sue politiche, con particolare riferimento all'immigrazione. Accade, anche per questo, che da Oristano arrivi un video in cui vengono proferite parole particolarmente offensive nei confronti della Lega. Una testimonianza che rapidamente si è diffusa sul web generando anche la reazione del ministro dell'Interno.

Il video arriva da Oristano

Il video pubblicato anche dal profilo ufficiale di Matteo Salvini raffigura, almeno inizialmente, l'ingresso della sede della Lega di Oristano. Nel momento in cui si inizia a realizzare quale sia l'oggetto delle riprese, si comincia ad udire in maniera nitida una voce che, con accento sardo, inizia ad apostrofare il leader del Viminale. "Salvini m...., bastardi, bastardi", rappresentano la frase d'esordio, poi il messaggio si fa via via più violento, fino ad arrivare ad un "uccideteli tutti, donne e bambini così non ne nascono più. Uccideteli tutti, grazie", che fa particolarmente effetto.

Salvini risponde su Facebook

La risposta di Matteo Salvini non si è fatta attendere ed è arrivata, naturalmente, attraverso i social network e la didascalia che, per l'appunto, accompagna il video ripostato dallo stesso diretto interessato. Non si tratta di un fatto nuovo per il numero uno della Lega, che già nel recente passato è stato oggetto di manifestazioni di dissenso anche piuttosto violente, basti pensare ai manichini che lo raffiguravano bruciati durante alcune manifestazioni di piazza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

"Che schifo, che vergogna", inizia così la risposta di Salvini che successivamente si augura che presto colui che definisce "idiota" possa essere presto chiamato a rispondere delle sue colpe, venendo "punito - parole sue - in maniera esemplare". "Per chi - prosegue Salvini - usa la politica per augurare la morte a mamme e bimbi, tolleranza zero".

Secondo la ricostruzione pubblicata da ilsecoloditalia.it, ad essere protagonisti della 'bravata' sarebbero due giovani che, nella serata di mercoledì, a bordo di un motorino avrebbero raggiunto la parte antistante il circolo elettorale della Lega in piazza Tharros.

Il video, tra l'altro, sarebbe stato pubblicato dal profilo Instagram di uno dei due ragazzi coinvolti nella vicenda. Ecco il video pubblicato sulla pagina Facebook di Matteo Salvini.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto