Il Coronavirus è il tema che catalizza l'attenzione degli italiani. C'è il timore che i contagi possono espandersi a macchia d'olio sia nei territori dove già il virus si è propagato, sia in altri. Tuttavia, l'attenzione sull'Italia arriva anche dall'estero. Al momento si segnalano diversi casi e voci in cui dall'estero non sembra esserci voglia di stendere un tappeto rosso nei confronto dei connazionali che si spingono oltre frontiera. Il volo Alitalia bloccato alle Mauritius ne è l'ultima testimonianza.

Ed è verosimile, legandosi ad episodi come questo, che si concretizza l'ironia di Mario Giordano. Il giornalista Mediaset, attraverso il proprio profilo Facebook ha inteso commentare il fatto che chi proviene dall'Italia subisce un trattamento di prudenza da parte di chi si trova ad accoglierlo.

Nei giorni scorsi l'Ocean Viking è arrivata a Pozzallo

Il tweet di Mario Giordano sembra avere come presupposto temi legati all'immigrazione e alla gestione dei flussi. E' noto come, nonostante la fase emergenziale, l'Italia abbia aperto il porto di Pozzallo alla nave Ong Ocean Viking.

I migranti, nella circostanza, sono stati messi in quarantena nell'hotspot della cittadina siciliana ed i membri dell'equipaggio, invece, resteranno confinati a bordo in attesa di verificare se, nei prossimi giorni, dovessero mostrare o meno segni di un possibile contagio legato al coronavirus.

Mario Giordano ironico sull'accoglienza

Tornando all'episodio del volo Alitalia che ha avuto un'accoglienza specifica alle Mauritius, in cui i passeggeri provenienti da Veneto e Lombardia sono stati bloccati, l'ironia del giornalista è stata tagliente.

"Noi - ha sottolineato Mario Giordano su Twitter - non blocchiamo nessuno, gli italiani vengono bloccati alle Mauritius... perfetto". Un apprezzamento, ovviamente, condito da un evidente sarcasmo, ulteriormente rincarato nella parte finale del post apparso sul finale del tweet. "Tra un po’ - ha chiosato - la Libia farà blocco navale contro l’Italia".

Si tratterebbe, ovviamente, di un paradosso considerato che, da tempo, le rotte tra la Libia e l'Italia sono interessae da flussi di emigrazione dove è l'Italia a dover valutare se tenere aperte o chiuse certe rotte.

L'intervento suona, inoltre, come una frecciata verso chi contesta un atteggiamento poco accogliente nei confronti degli stranieri in Italia. Tra i post che sono arrivati in risposta c'è quello della parlamentare Micaela Biancofiore che ha avuto modo di elogiare il pensiero del giornalista. "Sagace" ha evidenziato la deputata eletta con Forza Italia alle ultime politiche.

Segui la nostra pagina Facebook!