Matteo Salvini sempre protagonista della questione migranti. Stavolta ad accendere la miccia della polemica contro il leader della Lega è stata la giornalista Karima Moual.

Ospite del talk show di Rete 4 Dritto e Rovescio, condotto da Paolo Del Debbio, la professionista italiana, ma di origini marocchine, ha puntato il dito contro Salvini il quale, a suo dire, quando ha ricoperto il ruolo di Ministro dell’Interno, si sarebbe rivelato un “sòla” in quanto non avrebbe fermato gli sbarchi e nemmeno chiuso i porti.

La risposta del capitano leghista è giunta puntuale via social. “Se non ho chiuso i porti per cosa dovrei andare a processo?”, si è chiesto polemicamente Salvini in aperta polemica con la Moual, la quale peraltro già due giorni prima aveva chiesto a gran voce la cancellazione dei decreti sicurezza tutt’ora in vigore.

Karima Moual attacca Salvini a Dritto e Rovescio: ‘Al Viminale è stato un sòla’

Salvini al Viminale è stato una sòla”, ha sentenziato Karima Moual nello studio di Dritto e Rovescio giovedì 20 febbraio, ospite di Del Debbio insieme tra gli altri al direttore del quotidiano La Verità, Maurizio Belpietro, e alla esponente della Lega Silvia Sardone.

“Aveva promesso di rimpatriare 500mila migranti e ne ha rimpatriati meno dei governi precedenti - ha attaccato la Moual - aveva detto che avrebbe fermato gli sbarchi, ma gli sbarchi sono sempre stati aperti (sic), i porti non sono mai stati chiusi perché (i clandestini ndr) sono sempre arrivati. È servito per fare un po’ di scena con le Ong perché si fermavano lì davanti (alle coste libiche e italiane ndr).

Ma i numeri parlano di sbarchi mai fermati”, ha poi concluso la giornalista italo-marocchina.

La replica social di Matteo Salvini: ‘Ma questa giornalista ci è o ci fa?’

Un vero e proprio atto di accusa contro Matteo Salvini, quello sfoderato da Karima Moual a Dritto e Rovescio, che ha immediatamente ‘acceso’ Maurizio Belpietro il quale, già in tempo reale, si è chiesto “chi sa perché si sono lamentati tanto allora, lo hanno pure indagato”, con ovvio riferimento alle indagini e al processo per sequestro di persona per il caso Gregoretti a cui dovrà essere sottoposto il leader della Lega.

Passate poche ore è stato però Salvini in persona a decidere di pubblicare un post sui suoi canali social. Condividendo il video ‘incriminato’ della Moual, il capitano leghista ha virgolettato la frase: “Salvini non ha fermato gli sbarchi” per poi rispondere: “Roba da matti. Ma questa giornalista ci è o ci fa? Se non ho chiuso i porti per cosa dovrei andare a processo?”.

La Moual contro i decreti sicurezza di Salvini

Karima Moual, come già accennato, non è nuova a critiche, anche serrate, all’operato di Matteo Salvini.

Il 18 febbraio scorso, ad esempio, rispondendo ad una domanda sui decreti sicurezza della conduttrice di Tagadà Tiziana Panella, della quale era ospite in studio, la giornalista aveva risposto decisa che “sono tutti da cancellare radicalmente.

Perché lo stesso Presidente Mattarella ha definito alcuni punti da cambiare. Non abbiamo visto quali sono questi punti positivi. Perché in realtà i decreti sicurezza non hanno fatto altro che mettere in sicurezza persone che alla fine sono andate a gonfiare quelle che sono le file dell’irregolarità e della clandestinità - spiegava la Moual - abbiamo quindi gente per strada che sfugge a qualsiasi controllo. Si è totalmente sradicato quel sistema di integrazione che si stava avviando attraverso gli Sprar. Ci sono delle persone che arrivano con diverse difficoltà, che non riusciremo a gestire perché si tratta di un fenomeno epocale e invece si è preferito andare con la propaganda di chiudere i porti”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!