Il Mes potrebbe mettere d’accordo persino Romano Prodi e Silvio Berlusconi. L’ex leader dell’Ulivo e due volte premier apre infatti la porta ad un allargamento della maggioranza giallorossa a Forza Italia, allo scopo di approvare al più presto il Mes (Meccanismo europeo di stabilità), strumento finanziario ritenuto fondamentale da Prodi per il rilancio del nostro Paese. Apertura all’ex nemico politico Berlusconi che, però, non piace affatto alla senatrice del M5s Barbara Lezzi che accusa Prodi di voler riabilitare il Cavaliere agli occhi della sinistra per interesse personale.

Prodi sul Mes: ‘Ne abbiamo bisogno’

Il giudizio su Silvio Berlusconi che fa infuriare Barbara Lezzi, Romano Prodi lo pronuncia durante la sua partecipazione a ‘La Repubblica delle idee’, tradizionale appuntamento organizzato ogni anno a Bologna dal quotidiano Repubblica. Salito sul palco dell’evento bolognese a piazza Maggiore, a casa sua dunque, Prodi afferma che “la vicenda del Mes è una cosa post-moderna. Ne abbiamo bisogno, credo sia giusto dire di sì. Bisogna anche dire subito quello che si fa con quei soldi”.

‘Forza Italia non è un tabù’ per approvare il Mes

Insomma, Romano Prodi ritiene necessario approfittare di quella che a suo modo di vedere rappresenta un’occasione imperdibile fornita dal Mes.

Ma c’è il problema del governo giallorosso in carica e della “lentezza delle decisioni” che prende a causa delle divisioni interne tra Pd e M5S. Invece di continui rinvii ci sarebbe bisogno di soluzioni rapide, sottolinea l’ex premier. “Siamo di fronte a decisioni di grande portata, la crisi è forte, ma si è diffuso un senso del pessimismo, che siamo di fronte a qualcosa che non finirà mai”, aggiunge laconico.

Ci vorrebbe dunque un governo sostenuto da una “maggioranza solida” e, in questo senso, conclude Prodi, l’ingresso di Forza Italia in maggioranza “non è certo un tabù” perché “la vecchiaia porta consiglio” (riferito a Berlusconi che ha già detto sì al Mes ndr).

Il commento di Barbara Lezzi: ‘Riabilita Berlusconi agli occhi della sinistra’

L’inaspettata apertura di credito di Romano Prodi allo storico avversario Silvio Berlusconi non convince però Barbara Lezzi.

La senatrice del M5s pubblica un post su Facebook in cui bolla Prodi come uno “sempre pronto a cavalcare la scena con il manuale delle opportune soluzioni”, una persona che “lavora alla sua carriera calpestando la verità”. Lezzi critica la sua decisione di riabilitare Berlusconi parlando di saggezza giunta con l’età. In realtà, sostiene l’esponente pentastellata, dietro la scelta di Prodi di chiedere il voto di Forza Italia sul Mes ci sarebbe la speranza che Berlusconi possa tornargli utile per realizzare la sua “ambizione di diventare presidente della Repubblica”. Per questo motivo, conclude Lezzi, Prodi “interviene a riabilitare Berlusconi agli occhi della sinistra tentando di oscurare chi è stato Berlusconi e chi è ancora”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Silvio Berlusconi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!