Il Tennis, sport da privilegiati nell'opinione comune, disciplina dove non esistono problemi economici. Se questo corrisponde al vero per i 'big', c'è anche una grossa parte del movimento che ha necessità di giocare per garantirsi la 'sopravvivenza' e sono in tanti che non hanno sponsor e non disputano i grandi tornei, quelli che gli permetterebbero un buon ritorno economico. In un momento come questo in cui il tennis è fermo, sono in tanti tra i giocatori meno celebrati che iniziano a vivere serie difficoltà finanziarie. L'iniziativa parte dal presidente del Consiglio dei giocatori, Novak Djokovic ed ha trovato subito il sostegno di Rafa Nadal e Roger Federer, quella di creare un 'fondo di solidarietà per tennisti in difficoltà'.

Contributo economico per i tennisti dal 250° al 700° posto nel ranking

Una serie di proposte sono dunque contenute in una lettera che Djokovic, Nadal e Federer intendono sottoporre all'attenzione dell'Atp. Quest'ultima metterà a disposizione un milione di dollari per sostenere i giocatori che si trovano tra il 150° e il 400° posto nel ranking, ma il suggerimento dei 'Fab3' ha una base più ampia ed è indirizzato a coloro che occupano il posto dal numero 250 al 700 della classifica mondiale. Djokovic fa notare come la maggior parte dei primi 250 tennisti del ranking abbia giocato gli Australian Open in questo 2020, ad oggi l'unico tra i major che ha avuto regolare svolgimento prima che divampasse l'emergenza sanitaria.

"Questo dovrebbe garantire loro una discreta quantità di denaro", sottolinea il numero 1 del mondo e presidente del Consiglio dei giocatori che, allo stesso modo, fa notare come oltre il 250° posto ci siano invece i tennisti da supportare in questa fase in cui non si scende in campo. "Sono in tanti che pensano di abbandonare il tennis e il motivo è molto semplice: non possono in questo momento sopravvivere economicamente".

Allo stesso modo il fuoriclasse serbo evidenzia come i giocatori in questione, la maggior parte di loro, non ha alcun supporto dalle federazioni e non ha sponsor in grado di sostenerli. "L'Atp ha circa 700 membri e dobbiamo cercare di prenderci cura di tutti loro. Sono la base del tennis e dello sport professionistico".

Federer si arrende, Laver Cup rinviata al 2021

Intanto, per quanto riguarda la tormentata stagione in corso, Roger Federer ha ufficialmente annunciato che la Laver Cup edizione 2020 non si disputerà. Per l'ormai tradizionale sfida a squadra tra Europa e Resto del Mondo, infatti, il fuoriclasse svizzero ha dato appuntamento all'anno prossimo. Il torneo si disputerà al TD Garden di Boston, dove Federer ha dato appuntamento ai suoi fan. "Non vedo l'ora di giocarci per la prima volta il prossimo anno", l'anno in cui King Roger entrerà negli 'anta' ma i suoi milioni di tifosi stiano tranquilli: di appendere la racchetta al chiodo al momento non ne ha alcuna intenzione, soprattutto dopo che quanto sta accadendo in questo mesi gli ha tolto la possibilità di prendersi la sua rivincita a Wimbledon e di inseguire l'oro olimpico.

Novità video - L'iniziativa di Djokovic, aiuto ai tennisti in difficoltà
Clicca per vedere

Tutto è semplicemente rinviato al 2021.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!