Dopo il primo giorno di riposo il Giro d’Italia proseguirà martedì 13 ottobre con la decima tappa, che da Lanciano porterà la carovana rosa fino a Tortoreto. 177 chilometri di percorso con gli ultimi 40 che prevedono un susseguirsi persistente di salite brevi ma ripide, alcune delle quali da affrontare anche su carreggiata ristretta. Mentre negli ultimissimi 10 km, che cominciano con 3.000 metri di discesa, il tracciato prosegue in piano e su strade ampie fino al traguardo. Per gli appassionati di Ciclismo sarà come sempre sui canali Rai il quotidiano appuntamento con la diretta televisiva in chiaro.

L’ultima parte di gara sembra cucita su misura per le caratteristiche dei corridori anche detti ''cacciatori delle classiche'': Michael Matthews (Sunweb), Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) oppure Diego Ulissi (UAE) per citarne qualcuno che rientra nel novero dei favoriti d’obbligo della vigilia.

Giro d’Italia in tv, orari decima tappa Lanciano-Tortoreto

Martedì 13 ottobre, la decima tappa del Giro d'Italia Lanciano-Tortoreto, inizierà alle 11:55 per concludersi tra le 16:15 e le 16:40. Anteprima e prime immagini live della gara su Rai Sport a partire dalle 11:10 (Rubriche Villaggio di partenza e a seguire Anteprima Giro) e fino alle 14 quando si passerà su Rai 2 per la diretta fino al termine seguita da un ampio post tappa (Processo alla Tappa).

Ricordiamo inoltre che su Rai Sport sono previsti un riassunto serale alle 20 (TGiro) e la replica della tappa intorno alle 24 (Giro Notte), mentre in diretta streaming la tappa sarà disponibile su RaiPlay. Come di consueto Corsa Rosa live anche sui canali Eurosport (diretta tv Eurosport 1 dalle 12:25; streaming Eurosport Player oltre Dazn).

Percorso

I primi 100 chilometri si snoderanno calmi per lo più lungo la costa Adriatica. Partenza da Lanciano, per la sesta volta nella storia, in direzione di Francavilla al Mare per poi deviare nell'entroterra verso Chieti e passare quindi sul muro del Tricalle (pendenza massima 18%) prima di tornare sulla costa dirigendosi più a nord fino a Giulianova, dove la precedente calma diventerà tempesta.

Da qui, infatti, inizierà un circuito di circa 40 km disseminato di muri.

Una salita di 3 km sale al centro storico di Tortoreto (pendenze fino al 18%) per poi scendere a Tortoreto Lido e passare una prima volta sulla linea d’arrivo. Quindi un altro tratto pianeggiante sulla statale Adriatica porterà la carovana a Martinsicuro, ai confini con le Marche.

Ultimi chilometri

Dal piccolo comune che da il benvenuto nella costa teramana inizierà una salita di 4 km al 10% medio e 18% massimo che conduce al borgo di Colonnella. Seguita a distanza ravvicinata dal muro di Controguerra che sale fino al 24%.

Si planerà quindi nella Val Vibrata per risalire a Tortoreto da un altro versante: una salita di 1.8 km con pendenza media vicina all’8% e un picco al 20% sul muro delle Badette (nei primi 500 m).

E dopo pochi chilometri si affronterà di nuovo il versante iniziale, che scollina a 10 km dall’arrivo: primi 3 in discesa, ultimi 7 totalmente pianeggianti fino al traguardo di Tortoreto Lido, che per la seconda volta sarà arrivo di tappa al Giro.

La classifica generale

Prima della sosta vittoria di Ruben Guerreiro (EF) nella nona tappa con arrivo in salita a Roccaraso. Mentre in maglia rosa è rimasto João Almeida (Deceuninck-Quick Step) con un vantaggio di 30’’ su Wilco Kelderman (Sunweb) e 39’’ su Pello Bilbao (Bahrain-McLaren).

Al quarto posto della classifica generale Domenico Pozzovivo (NTT) a 53’’, quinto Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo) a 57’’. Completano la top 10 Jakob Fuglsang (Astana) 1’01’’, Harm Vanhoucke (Lotto Soudal) 1’02’’, Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe) 1’11’’, Jai Hindley (Sunweb) 1’15’ e Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) 1’17’’.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!