Oggi, lunedì 5 ottobre, si correrà la terza tappa del Giro d'Italia che prevede il primo arrivo in salita di questa edizione n° 103. Saranno 150 i chilometri da percorrere nel tratto Enna-Etnea con il traguardo posto a 1.775 metri alle pendici del vulcano, scalato sul versante Nord-Est da Linguaglossa che non ha precedenti al Giro.

La salita finale è di quasi 20 km con una pendenza media superiore al 6,5% che sale in doppia cifra negli ultimi 3000 metri e con il tratto più ripido (11%) a 1,5 km dall’arrivo. Per tutti gli appassionati di Ciclismo la tappa sarà come sempre visibile in diretta televisiva sulla Rai con Rai 2 e Rai Sport canali di riferimento per la visione in chiaro.

Giro in tv, orari terza tappa Enna-Etnea

L’orario di partenza della terza tappa del Giro d'Italia è fissato alle ore 12:25, l'arrivo è previsto invece tra le16:15 e le 16:45. La tappa Enna-Etnea (Linguaglossa-Piano Provenzana) sarà trasmessa in diretta tv su Rai 2 dalle 14. Ma già a partire dalle 11:20 appuntamento su Rai Sport per l’introduzione alla giornata con le immagini in diretta della prima parte di gara.

Sempre su Rai Sport in seconda serata è prevista la replica della tappa. Corsa Rosa visibile anche in diretta streaming su RaiPlay. Tutti gli eventi del Giro sono inoltre guardabili su Eurosport 1 (dalle 12 circa; streaming Eurosport Player e Dazn).

Percorso

Percorso ondulato per i primi 130 km con la difficoltà altimetrica più importante a Paternó, anche se i dislivelli restano bassi.

Due gli sprint intermedi: Zafferana Etnea al km 107 e Linguaglossa al km 131, ai piedi del vulcano dove è attesa la vera battaglia di giornata. In passato già cinque volte i pendii dell’Etna hanno fatto da sfondo a un traguardo del Giro, ma questa volta la salita finale utilizza una strada mai percorsa prima.

Precedenti traguardi sull’Etna - La prima tappa con arrivo in quota sull’Etna risale all’edizione del 1967 (la cinquantesima della storia), con Franco Bitossi primo al traguardo. Il bis 22 anni dopo (1989) con il successo del portoghese Acácio Da Silva. Quindi nel 2011, quando i corridori hanno affrontato l'Etna per due volte da due versanti diversi e ad imporsi fu Alberto Contador.

Poi nel 2017 il re dell’Etnea è stato Jan Polanc, mentre nell’edizione successiva, l'ultima volta che una tappa della Corsa Rosa si è conclusa sul vulcano, è stata vinta da Esteban Chaves.

La salita finale

L’inedita salita finale dal versante orientale dell’Etna inizia da Linguaglossa: 18.9 km in un alternarsi incessante di curve strette e tornanti tra le neri ceneri del vulcano. La pendenza media è del 6,6%, che sale attorno al 9% negli ultimi 3 km e fa registrare il tratto di picco più acuto (11%) a 1.500 metri dall’arrivo.

Favoriti - Tra i principali favoriti della vigilia i britannici Simon Yates (Mitchelton-Scott)e Geraint Thomas (Ineos), Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) e il polacco Rafal Majka (Bora-Hansgrohe).

Novità video - Giro d'Italia, Thomas si ritira: era caduto nella 3^ tappa
Clicca per vedere

Martedì 6 ottobre l'ultimo giorno del Giro in Sicilia con la quarta tappa Catania-Villafranca Tirrena.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!