Negli ultimi giorni, è davvero complicato riuscire a parlare di calcio, anche perché molte squadre sono direttamente coinvolte nell'emergenza Nazionale. Tra queste c'è anche la Juventus che dopo la positività di Daniele Rugani al virus, ha dovuto mettere in quarantena 121 persone. I giocatori bianconeri dovrebbero rimanere in isolamento volontario fino al 26 marzo e poi se tutto filerà per il verso giusto potranno riprendere gli allenamenti. Al momento, però, è davvero impensabile fissare una data sulla ripresa dei campionati e delle coppe europee.

In ogni caso, la Juventus può essere moderatamente ottimista in vista dell'eventuale competizioni visto che è in corsa su tutti e tre i fronti. Infatti, anche la leggenda bianconera, Alessandro Del Piero si è detto fiducioso sul fatto che la Juventus possa riuscire a vincere trofei di una certa importanza.

Del Piero crede nella Juventus

La Juventus, prima della sospensione del campionato, ha battuto l'Inter per 2-0 dimostrando tutta la sua forza. I bianconeri, nel match contro i nerazzurri, hanno giocato un ottimo calcio e hanno dominato la gara. Maurizio Sarri è riuscito a trovare il giusto equilibrio e la squadra si è lasciata alle spalle le brutte prestazioni viste contro il Napoli, il Verona e il Lione.

Il tecnico della Juventus ha anche incassato i complimenti di Alessandro Del Piero: "È sulla strada giusta. Lotta su tre fronti ed è in piena corsa per conseguire tutti e tre gli obiettivi", ha dichiarato l'ex Capitano della Juventus ai microfoni di Sky Sport. Inoltre, secondo Alessandro Del Piero, la Vecchia Signora è una delle candidate a vincere la Champions League: "Dal mio punto di vista la Juventus ha buone possibilità di vincere la Champions".

La Juventus resta in isolamento

Per il momento, la Juventus non sta pensando al campo e alle prossime partite, ma sta cercando di affrontare nel migliore dei modi l'emergenza Nazionale. Infatti, adesso la società bianconera dovrà sottoporre tutti i giocatori al tampone per verificare che nessun altro giocatore abbia contratto il virus.

La speranza è che nessun altro, oltre a Rugani, risulti positivo ai test in modo che così, dopo il periodo di quarantena, la squadra possa tornare ad allenarsi. L'isolamento volontario della Juventus dovrebbe terminare il 26 marzo e solo allora si capirà se si potrà tornare a pensare al campo oppure no. Inoltre, il club bianconero, come tutte le altre società, è in attesa di sapere quando potrà recuperare la sfida di Champions League contro il Lione. La Juventus, contro i francesi, dovrà ribaltare l'1-0 dell'andata, ma gli uomini di Sarri potranno contare sulla fiducia di Alessandro Del Piero che pensa che la Vecchia Signora possa coronare il suo sogno di vincere la Coppa dalle grandi orecchie.