In questi giorni si sta parlando molto del futuro di Cristiano Ronaldo. Dopo l'eliminazione della Juventus dalla Champions League sono iniziate a circolare voci su un possibile addio al club bianconero di CR7. Tuttavia, sembra che soltanto al termine della stagione il fenomeno di Madeira deciderà cosa fare del suo futuro.

Ronaldo ha un contratto fino al 2022 con la Juventus, ma un campione come lui è sempre libero di fare ciò che vuole. Adesso sta pensando al campo e sta affrontando con serenità questo delicato momento per la squadra di Pirlo. Il fuoriclasse portoghese quindi è concentrato sul campionato e sulla Coppa Italia, e solo nei prossimi mesi deciderà il da farsi.

Ronaldo pensa al campo

Venerdì 12 marzo Alex Sandro ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Il brasiliano, inevitabilmente, ha toccato anche l'argomento Cristiano Ronaldo. L'ex Porto ha spiegato che CR7 dopo l'eliminazione dalla Champions League era triste come tutti, ma nonostante ciò in questi ultimi giorni si è mostrato carico e concentrato sul campo: "Era già in campo ad allenarsi bene e spingere perchè ci sono ancora trofei da vincere", ha detto Alex Sandro.

Dunque, per ora la Juventus pena solo alla rimonta in campionato, visto che la squadra crede ancora allo scudetto come ha sottolineato Andrea Pirlo.

Ronaldo titolare

Sabato 13 marzo la Juventus si ritroverà alla Continassa nel pomeriggio per allenarsi in vista del match contro il Cagliari.

Per questa partita potrebbe esserci qualche cambio, ma non in attacco. Infatti in avanti Pirlo confermerà la coppia formata da Cristiano Ronaldo e Alvaro Morata. Le novità più importanti potrebbero riguardare il centrocampo e la difesa.

Nella retroguardia bianconera potrebbe esserci spazio per Giorgio Chiellini, come ha spiegato Pirlo in conferenza stampa.

Non è da escludere nemmeno l'impiego di Matthijs De Ligt vista l'assenza di Merih Demiral.

Nemmeno Aaron Ramsey sarà a disposizione, quindi il gallese dovrebbe essere rimpiazzato da Weston McKennie. In difesa ci sarà il rientro di Danilo che potrebbe agire sulla corsia di sinistra. Il numero 13 juventino potrebbe giocare anche sulla destra, qualora Pirlo decidesse di far rifiatare Juan Cuadrado.

Inoltre non è da escludere a priori l'impiego di Federico Bernardeschi.

In mezzo al campo ci dovrebbero essere Adrien Rabiot e Arthur. Ad ogni modo, Pirlo scioglierà i dubbi di formazione dopo la seduta pomeridiana del 13 marzo. Successivamente la Juventus lascerà la Continassa per dirigersi all'aeroporto di Torino Caselle per imbarcarsi sul volo che la porterà in Sardegna.