L'infortunio di Federico Chiesa è una batosta per la Juventus di Massimiliano Allegri, che ora sarebbe pronta a rituffarsi sul mercato per rinforzare il pacchetto di esterni a disposizione dell'allenatore bianconero, così da continuare la scalata in campionato per conquistare un piazzamento alla prossima Champions League.

La dirigenza juventina starebbe monitorando diversi profili per sostituire l'esterno italiano, fondamentale per Allegri ma anche per il ct azzurro Roberto Mancini: tra i nomi sul taccuino del direttore sportivo Cherubini ci sarebbe anche quello di Riccardo Orsolini, esterno del Bologna che in questa prima parte di stagione, complice il cambio modulo, ha trovato poco spazio nello scacchiere tattico di Sinisa Mihajlovic e per questo potrebbe lasciare Bologna per provare una nuova esperienza.

I bianconeri stanno monitorando la situazione, ma devono fare i conti con il grande interesse del Siviglia, che complice l'infortunio di Ocampos, vuole rinforzare la batteria di esterni a disposizione del tecnico Lopetegui, per tentare l'assalto alla Liga.

Altro nome sul taccuino della dirigenza juventina è quello di Sardar Azmoun, attaccante iraniano in forza allo Zenit che non dovrebbe rinnovare il proprio contratto con il club russo, e potrebbe così rappresentare un'opzione importante per la Vecchia Signora.

Infine, capitolo attaccante: viste le difficoltà per arrivare a Dusan Vlahovic, i bianconeri sarebbero pronti a un'offerta per Gianluca Scamacca, attaccante italiano in forza al Sassuolo. Il club neroverde valuta 35 milioni l'ex bomber del Genoa, e non sarebbe disposto a cederlo già a gennaio. Per questo molto dipenderà anche da alcune cessioni come quella di Kulusevski, e dal futuro di Alvaro Morata, accostato al Barcellona di Xavi.

Juve, possibile offerta del Tottenham per Mckennie

Oltre Dejan Kulusevski, altri calciatori potrebbero lasciare la Juventus nella sessione invernale di calciomercato, così da permettere alla Vecchia Signora di reinvestire il denaro per completare la rosa a disposizione di Max Allegri e mettere a segno colpi importanti.

Se le posizioni di Aaron Ramsey e Adrien Rabiot sarebbero ormai definite con i due giocatori che sembrerebbero ormai fuori dal progetto bianconeri, un calciatore che ha riscosso molto interesse sul mercato è Weston Mckennie, centrocampista americano che si è ritagliato uno spazio nel nuovo schema tattico di Allegri.

L'ex centrocampista dello Schalke, sarebbe finito nel mirino di diversi club europei, in particolare del Tottenham di Antonio Conte, che cerca un centrocampista con spiccate doti di inserimento da inserire nel nuovo sistema degli Spurs. I bianconeri sembrerebbero aver rifiutato un'offerta con l'inserimento di Ndombelè nella trattativa, e solo di fronte a un'offerta intorno ai 30 milioni di euro, potrebbero decidere di sacrificare il centrocampista americano.