La sfida per le elezioni politiche è iniziata, con gli istituti di ricerche che hanno pubblicato in questi giorni altri sondaggi elettorali. Le intenzioni di voto premiano ancora il M5S, che incrementa ulteriormente il proprio bottino, andando a staccare nettamente tutti i suoi rivali. Soltanto l’alleanza di centrodestra è in grado di impensierire il movimento pentastellato, mentre il Partito Democratico sembra essere alla deriva rispetto a mesi fa. Di seguito andremo a scoprire cosa hanno rilevato Ixè e Ipsos nel corso dell’ultima decade del mese di gennaio.

Ixè: torna a crescere la Lega Nord

Il Movimento 5 Stelle si trova al vertice con il 29,2%. Rispetto alla volta scorsa ha incrementato il suo valore dell’1,4%, mettendo così più margine tra sé e il Pd. Quest’ultimo, sceso al 21,8%, ha perso lo 0,5%. Ad occupare il terzo gradino del podio abbiamo Forza Italia con il 16,7%, in ribasso dello 0,7%. Questo permette a Lega Nord di rifarsi sotto (+0,6%), anche se si trova ancora all’11,9%. Il CDX raccoglie nel complesso il 35,4%. Contribuisce in parte anche FdI (4,4%), anche se nell’ultima rilevazione ha perso lo 0,1%. In flessione anche Noi con l’Italia-UdC (-0,3%), che viene dato al 2,2%. Le altre liste, invece, sono allo 0,2%. Spostandoci dall’altra parte dello schieramento, quello di CSX, abbiamo Più Europa con il 2% (+0,1%), dopodiché troviamo Civica Popolare (0,9%) e Insieme (0,7%), rispettivamente con -0,3% e +0,1% rispetto a prima.

A parte, invece, figura Liberi e Uguali con il 7% (-0,4%). Chiudono gli altri partiti con il 3% (-0,1%).

Ipsos: boom del Movimento 5 Stelle

Il movimento grillino, che avrà Luigi Di Maio come candidato premier alle elezioni, continua la scalata (+0,6%), portandosi al 29,3%. Se il trend venisse mantenuto, con i prossimi Sondaggi politici potremmo vederlo sfondare il muro del 30%.

Alle sue spalle è sempre più in difficoltà il partito di Matteo Renzi (-0,4%), che scivola al 22,7%. Quest’ultimo dovrà guardarsi dietro, perché Silvio Berlusconi proverà ad insidiarlo, dato che raccoglie il 16,9% (+0,4%). In leggera flessione Matteo Salvini (-0,1%), che si attesta al 13,7%. Insieme, però, anche con l’aiuto di Fratelli d’Italia (4,6%) e di altre liste (1,1%), vanno ad ottenere il 36,3%.

Questa è la percentuale del CDX attualmente. Abbiamo poi Liberi e Uguali con il 6,1% (-0,3%). Le altre liste del CSX sono al 4%, mentre i rimanenti partiti racimolano l’1,6%. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere aggiornamenti sulle stime di voto.

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la pagina Sondaggi Politici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!