In attesa delle elezioni europee, che saranno un test importante per i partiti italiani in primavera, giungono nuovi Sondaggi politici, che mostrano la situazione attuale dello scenario nazionale. Le intenzioni di voto della prima decade di marzo continuano a premiare la Lega, che si mantiene al comando per gli istituti di ricerche Tecnè e Swg. In caduta libera il Movimento 5 Stelle, ormai a oltre 10 lunghezze di distanza dalla vetta.

Pubblicità
Pubblicità

Il Partito Democratico, invece, sembra rinato e punta al rilancio, specie dopo l’elezione del nuovo segretario Nicola Zingaretti di qualche giorno fa. Piccoli passi avanti li sta facendo anche Forza Italia, anche se rimane un po’ distante dal terzetto che lo precede. La situazione è in continua evoluzione e potrebbero esserci sorprese proprio in vista della tornata elettorale.

Tecnè: crollo del M5S, rinascita del PD

Stando ai sondaggi politici dell’istituto di ricerche Tecnè, si conferma al comando la Lega, con il 32,5% (+0,4%).

Pubblicità

Alle sue spalle si registra un forte arretramento da parte del M5S (-3,2%), che scivola al 21,8%. Più che guardare avanti, i grillini devono preoccuparsi del Pd, che si sta portando in scia. Attualmente viene attestato al 18,8% (+1,5%) e il trend è a suo favore viste le ultime settimane. Non c’è solamente la rinascita dei dem, ma anche la crescita di Forza Italia (+0,3%), che sale al 12%. Più staccato Fratelli d’Italia (4,6%), che incrementa il proprio bottino dello 0,5% rispetto alla volta scorsa. Gli altri partiti raccolgono complessivamente il 10,3% (+0,5%).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Pd

Swg: consolidamento della Lega, sorride tutto il CDX

Una situazione simile viene riscontrata anche nelle intenzioni di voto pubblicate da Swg. In testa c’è il partito di Matteo Salvini, che ottiene il 33,4% e si migliora rispetto alla rilevazione precedente (+0,2%). La discesa dei grillini è confermata anche da questo istituto di ricerche (-0,5%). Il movimento di Luigi Di Maio è arretrato al 22,1% e si vede farsi sotto il Partito Democratico (19,8%), cresciuto dell’1,3 in pochissimi giorni.

Lieve miglioramento anche per gli altri del CDX. Abbiamo FI all’8,8% e FdI al 4,4%, con entrambi che fanno segnare un +0,1%. A seguire ci sono Più Europa con il 3% (-0,1%) e MDP, SI e Altri Sinistra con il 2,4% (-0,6%). Trend negativo anche per Potere al Popolo (-0,3%), che si attesta al 2%, mentre salgono all’1,1% i Verdi - Italia in Comune (+0,1%). Gli altri partiti raccolgono in totale il 3% (-0,3%).

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto