Matteo Salvini è stato ospite de L'aria che tira. Sollecitato da una domanda di Myrta Merlino è tornato su una vicenda che lo ha visto protagonista di una segnalazione relativa ad una casa di riposo per anziani di Cingoli, nelle Marche. La maggior part degli ospiti e degli operatori della struttura ha infatti subito il contagio da Coronavirus: l'intero complesso è adesso isolato e c'è bisogno che lo Stato se ne interessi.

Da Giuseppe Conte è arrivata una risposta cordiale in cui si è ringraziato il numero uno del Carroccio per aver posto all'attenzione il problema.

Salvini, nel corso della trasmissione, si è anche tolto qualche sassolino dalla scarpa sottolineando che il suo ruolo di opposizione sia costruttivo e non finalizzato a far perdere tempo in una fase emergenziale.

Salvini e Conte hanno comunicato per iscritto

La segnalazione di Matteo Salvini è stata recapitata a Giuseppe Conte che, a sua volta, ha scritto di suo pugno una lettera rivolta al leader della Lega. Uno scambio epistolare caratterizzato da una certa cordialità tra due che, negli ultimi tempi, hanno spesso avuto dei conflitti per note vicende politiche.

Una letterina - ha detto Myrta Merlino - molto serena ed affettuosa' in riferimento alla comunicazione mandata dal premier al capo dell'opposizione. A ciò si è aggiunta la promessa da parte del governo di mandare l'esercito per affrontare una situazione difficile e apparentemente trascurata.

Salvini dice di fare il proprio lavoro

Matteo Salvini, rispetto alla sottolineatura di un clima cangiante tra le parti, ha voluto difendere il proprio operato.

"Io - ha detto - non ho scritto per rompere le scatole. Ci sono quaranta anziani che rischiano di essere contagiati tutti e di andare all'altro mondo, perché non c'è personale sanitario. Potrò scrivere al Presidente del Consiglio chiedendogli di intervenire?".

Il leader della Lega ritiene che il suo comportamento rientri pienamente nei compiti che gli spettano come politico che guida l'opposizione.

"Sono contento - ha detto - se viene risolto il problema, non mio, ma di quei quaranta anziani. Questo è il mio lavoro, segnalare i problemi, cercando di risolverli".

Da parte di Matteo Salvini non è mancata poi qualche frecciata indirizzata a chi, negli ultimi tempi, ha contestato il suo modus operandi. "Non ammetto - ha tuonato - che il Partito Democratico e il giornale Repubblica dicano che noi vogliamo perdere o far perdere tempo. Vogliamo aiutare a salvare vite".

La buona notizia arriva, però, soprattutto per gli anziani di Cingoli. Nella casa di riposo, divenuta focolaio di coronavirus, è in arrivo infatti personale medico facente parte dell'esercito.

Nel frattempo, tra Conte e Salvini, sembra essersi instaurato un clima di collaborazione.

Segui la nostra pagina Facebook!