Secondo Gregg Easterbrook, noto scrittore e giornalista del New York Times, se torturiamo i numeri abbastanza a lungo, essi confesseranno prima o poi qualcosa. Il calcio moderno non a caso si affida particolarmente alla Statistica.

Allenatori e collaboratori tecnici, attraverso quella "descrittiva", entrano in possesso - mediante lavoro dei match analyst - di dati prestativi e li sintetizzano al fine di descrivere gli aspetti salienti dei "fenomeni calcistici" osservati.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Whoscored.com, portale di informazioni calcistiche a stampo statistico, usufruisce dei dati ufficiali divulgati dalla Lega Serie A per raccontare attraverso indicatori numerici l'andamento prestativo di squadre e calciatori.

Possesso palla

Per Johan Cruijff, senza possesso palla non si vince, ma è davvero così? I dati statistici confermano in parte la tesi dell'indimenticabile olandese che agli ordini di Rinus Michels rivoluzionò la Storia del Calcio. Nelle passate stagioni dominava questa speciale classifica il Napoli di Maurizio Sarri. Oggi non è più così. La squadra partenopea entra appena nella top5 della classifica. Al comando, con un 57,3%, vi è la capolista Juventus [VIDEO], seguita da Inter (56,3%), Atalanta (55,1%) e Roma (54,5%). Appena quinti gli Azzurri con una percentuale di possesso palla pari al 54,3%, pur essendo primi per azioni manovrate effettuate in partita (23). All'ultimo posto la squadra di Mister Longo: il Frosinone.

Tiri a partita

Questa statistica appare comprensibilmente più verosimile a quella di Serie A.

La squadra che effettua più tiri è la Juventus (19,3 a partita, di cui 6,5 nello specchio della porta), poi Napoli (18,5), Atalanta (17,6), Inter (17), Roma (16,9), Milan e Lazio (entrambe 16,8).

Andando ad approfondire questi numeri, un dato risulta evidente: il Napoli, pur essendo secondo per tiri effettuati a partita, ha poca precisione sotto porta. Le squadre che più inquadrano lo specchio della porta sono in ordine Juventus (6,5), Roma (6,4), Napoli (5,9), Milan (5,7) e Inter (5,4). Preoccupante il dato della Lazio: appena nona con 4,6 tiri nello specchio della porta. La compagine laziale - tra le 5 squadre su menzionate - è infatti prima per tiri fuori dallo specchio della porta: più del 45% dei tiri totali. Secondo, invece, il Napoli per imprecisione sotto porta: fuori dallo specchio della porta il 44,86% dei tiri totali. Poi l'Atalanta, con un dato del 43,75%, l'Inter (43,53%) [VIDEO], il Milan (40,48%) e la Juventus (39,9%). La migliore squadra per precisione sotto porta è invece la Roma di Di Francesco: appena il 39,05% dei tiri totali vanno fuori dallo specchio della porta.

Precisione nei passaggi

Questa statistica, invece, mostra risultati per certi versi quasi inaspettati. Al primo posto ancora la Juventus (88,3%), ma al secondo la squadra rossonera con l'86,5%. Poi Napoli e Inter (86,3%). Chiude la top five la squadra di De Zerbi con l'86,1% dei passaggi accurati, meglio di: Roma (85,1%), Atalanta (83,4%) e Lazio (83%). Detiene invece la percentuale più bassa della Serie A in termini di precisione nei passaggi il Parma con il 74,3%.

Curiosità

Il Napoli è la squadra [VIDEO] che effettua più azioni manovrate della Serie A (23 a partita). Seguono Milan e Inter con 19 azioni, poi Atalanta e Juventus con 18. Queste ultime due compagini effettuano più contropiedi a partita (3); Napoli e Udinese 2. La Roma è la squadra che batte più calci piazzati (7 di media in partita), con Inter e Juventus a 6. Per distacco, Napoli e Sassuolo sono le squadre che vincono meno duelli aerei (rispettivamente 9,6 e 9,8). La squadra che meno gioca per vie centrali è il Chievo, seguito da SPAL e Parma. Il team che maggiormente predilige l'out di sinistra per la manovra di gioco è la Lazio (seguono Parma e Napoli). Si esprimono, invece, principalmente sul lato destro del campo:Spal (44% della manovra di gioco), Cagliari (43%), Milan e Udinese 40%.