Il posticipo domenicale della diciottesima giornata di Serie A di scena allo stadio Meazza di Milano tra Inter e Juventus si chiude sul risultato di 2-0 e il successo della squadra di Conte grazie ai gol di Vidal e Barella. La classifica ora vede i padroni di casa in testa alla classifica con 40 punti, alla pari con il Milan capolista, mentre gli ospiti restano a quota 33 punti. In settimana la Juve affronterà il Napoli nella finale di Supercoppa italiana al Mapei Stadium mercoledì alle ore 21. In campionato, invece, si tornerà in campo settimana prossima, con i nerazzurri di scena alla Dacia Arena sabato alle ore 18 contro l'Udinese, mentre i bianconeri ospiteranno all'Allianz Stadium domenica alle 12:30 il Bologna.

La partita

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, si affida al 3-5-2 e al suo undici tipo. In attacco ci sono Lautaro Martinez e Lukaku, partito dalla panchina in coppa Italia, mentre gli esterni sono Hakimi e Young, con Barella, Brozovic e Vidal in mezzo al campo. Il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, deve fare a meno di De Ligt, Dybala, Alex Sandro e Cuadrado. Spazio al 4-4-2 con Cristiano Ronaldo e Morata in attacco.

Nel primo tempo la Juventus si vede annullare nei primi minuti un gol a Cristiano Ronaldo per fuorigioco di Chiesa. Episodio che sblocca l'Inter, che da allora in poi domina la partita. I nerazzurri passano in vantaggio con Arturo Vidal, che di testa stacca più alto di tutti su cross di Barella. La squadra di Conte, poi, crea almeno altre tre palle nitide da gol.

In due circostanze è Lautaro Martinez a provarci ma entrambe le volte tira alto sopra la traversa, tra cui una volta a porta vuota. Anche Lukaku va vicino al gol con il belga pescato in area, ma il tiro di destro è debole e facilmente parabile da Szczesny.

Nel secondo tempo è sempre Inter e i nerazzurri trovano il raddoppio con Nicolò Barella, che viene messo in porto da un grande lancio di Bastoni e a tu per tu con Szczesny il centrocampista non sbaglia.

I nerazzurri vanno anche vicini al terzo gol sempre con Lautaro Martinez, che punta Chiellini e tira di poco a lato. All'86' ci prova Federico Chiesa, ma Handanovic salva il risultato. Al 90' parte come un treno Hakimi, se ne va, entra in area ma la conclusione finisce alta sopra la traversa.

Le pagelle

Queste le pagelle del match appena concluso:

Handanovic 7: Un solo intervento, di grande livello, su Chiesa nel finale.

Skriniar 7: Stravince il duello con Ronaldo.

De Vrij 7: Bene sia in fase di impostazione che in fase difensiva.

Bastoni 7,5: La palla che mette Barella in porta per il secondo gol vale da solo il prezzo del biglietto.

Hakimi 6,5: Quando parte semina il panico anche se a volte va così veloce che il pallone gli resta dietro.

Barella 7,5: Partita sontuosa, coronata con un grande gol.

Brozovic 7: Impeccabile, è ovunque.

Vidal 7: La sua miglior partita in nerazzurro, proprio contro la sua ex squadra.

Young 6: Partita attenta dell'inglese.

Lautaro Martinez 5,5: Troppi gol sbagliati che rischiano di pesare sull'economia della gara.

Lukaku 6,5: Tanto lavoro sporco, quando punta l'avversario lo salta sempre.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!