Il M5S ha posto degli interrogativi sul Miur, sollevando delle questioni importanti: la penalizzazione dei 23.000 docenti dell'Infanzia e la mancata pubblicazione dell'elenco dei docenti coinvolti nelle fasi B e C. I docenti della Scuola dell'Infanzia sono stati esclusi dal piano di assunzioni straordinario 2015/16, nonostante il Governo avesse loro garantito l'immissione in ruolo per settembre. Per loro è stato riservato il fantomatico piano 0-6, di cui però ancora non si sa nulla.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo il Movimento 5 Stelle questa è una discriminazione, per cui Silvia Chimienti ha firmato un'interrogazione parlamentare per richiedere al Ministero cosa intende fare per tutelare i diritti degli insegnanti della scuola dell'infanzia inseriti nelle GaE e nelle GM del concorso 2012, ma esclusi dalle attuali immissioni in ruolo. Senza contare che con le nuove disposizioni del Miur per l'organico di potenziamento, sarà consentito a docenti di cdc e gradi d'istruzione diversi di ricoprire i posti che dovrebbero essere destinati a questi docenti.

Viene chiesto al Miur di chiarire la questione e di indire nuovi concorsi per la scuola dell'infanzia affinché vi sia lo svuotamento delle graduatorie.

Miur: dove sono gli elenchi degli assunti 2015/16 fasi B e C?

Sempre il M5S, come viene reso noto attraverso il blog di Beppe Grillo, ha chiesto all'Anac (Autorità nazionale Anticorruzione) di valutare se il Miur ha l'obbligo di pubblicare gli elenchi provinciali dei docenti convocati nella fase B del piano straordinario di immissioni in ruolo e quello delle future graduatorie della fase C.

Pubblicità

Dov'è la trasparenza promessa dalla Buona Scuola? E soprattutto, dov'è la trasparenza della selezione pubblica che viene violata in modo sfacciato ed evidente a tutti? Viene fatto notare che il Miur non ha rispettato il principio della trasparenza nella PA, dal momento in cui ha proceduto alle immissioni in ruolo 2015/2016 senza rendere pubblici gli elenchi dei docenti che avevano diritto a ricoprire i posti nella fase B. Nessuno può visionare il punteggio di chi è stato nominato né fare un confronto fra gli elenchi e i punteggi dei docenti iscritti alla fase B.

Ciò rende impossibile un controllo sulla correttezza della procedura adottata e preclude la possibilità di capire il meccanismo utilizzato nelle scelte. Resta aggiornato sulla scuola cliccando il tasto Segui in alto.

Leggi tutto