Annuncio
Annuncio

Stando al sondaggio commissionato da Fratelli d'Italia all’istituto di rilevazioni sondaggistiche Swg, il senatore Marco Marsilio (FdI), candidato della coalizione di centrodestra per la presidenza della regione Abruzzo, sarebbe in testa con un buon margine di vantaggio sulla diretta concorrente, Sara Marcozzi del Movimento 5 Stelle, che lo starebbe continuando ad inseguire per recuperare lo svantaggio percentualistico. Al terzo posto poi Giovanni Legnini, candidato del Partito Democratico e di tutta la coalizione di centrosinistra, che si troverebbe non troppo distante dalla candidata grillina.

Ricordiamo che il senatore Marsilio è appoggiato dallo schieramento di centrodestra, formato a sua volta dai seguenti partiti: Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia, più altri partiti minori e liste civiche.

Annuncio

Mentre la candidata Sara Marcozzi, di professione avvocato, è appoggiata solo dal movimento politico ideato da Beppe Grillo: il Movimento 5 Stelle.

Partiamo dal centrodestra: stando alle intenzioni di voto Swg aggiornate al 25 gennaio 2019, Forza Italia in Abruzzo sarebbe al 9%, la Lega di Matteo Salvini al 21,6%, Fratelli d'Italia al 5,6%, tutti gli altri partiti e le altre liste civiche sarebbero accreditati del 3,1%. Complessivamente, quindi, tutta la coalizione di centrodestra, secondo l’istituto di sondaggi Swg, sarebbe accreditata del 39%.

Sara Marcozzi (M5S) paga uno svantaggio pari al 6,8% sul candidato del CDX

Ora analizziamo il dato elettorale riguardante il Movimento 5 Stelle: secondo Swg, la candidata Sara Marcozzi attualmente sarebbe al 32,2% del consenso regionale, con uno svantaggio pari al -6,8% dal candidato dello schieramento di centrodestra.

Annuncio

Infine il centrosinistra del candidato Giovanni Legnini, secondo questo sondaggio, sarebbe al terzo posto con il 28,2% dei suffragi regionali, con un Partito Democratico in netta flessione rispetto sia alle politiche nazionali del 4 marzo 2018, sia rispetto alle ultime elezioni regionali che si tennero in Abruzzo. Infatti, stando a questa rilevazione, il Partito Democratico sarebbe a poco più del 13% (= 13,2%) delle preferenze elettorali.

CasaPound Italia non andrebbe oltre l'1%

Stefano Flajani di CasaPound Italia sarebbe già ampiamente fuori dai giochi per aggiudicarsi la presidenza della regione Abruzzo. Infatti, stando alle rilevazioni Swg, il suo partito non andrebbe oltre l'1% (= 0,6%) dei voti regionali.

Annuncio